"Una canzone di Eugenio Finardi dice: ....con la radio si può scrivere leggere cucinare, non c'è da stare immobili seduti a guardare. Forse è proprio quello che me la fa preferire, è che con la radio non si smette mai di pensare...."
Stefy

17 ott 2008

Diventati "merce di scambio",albini vivono nel terrore

Burundi - Messo in allarme dai suoi vicini, Richard, 19 anni, è riuscito a sfuggire alla morte nascondendosi per due giorni nella foresta, per poi riparare a Ruygi, nell'est del Burundi, dove le autorità hanno messo sotto protezione gli albini. Si è ormai diffuso il panico in questa comunità diventata l'obiettivo di omicidi rituali, dopo il duplice omicidio avvenuto alla fine di settembre. "Dicono che le parti del corpo degli albini vengono vendute in Tanzania, le mettono sulle miniere di oro e poi questo oro risale in superficie e non si deve far altro che raccoglierlo, oppure le usano i pescatori per attirare i grandi pesci che hanno oro nel ventre".
Le autorità hanno deciso di riunire i 45 albini registrati nella provincia per salvarli dalla morte. Il 22 settembre, una ragazza di 16 anni, è stata uccisa e fatta a pezzi nel suo villaggio, gli assassini hanno portato via gambe e braccia. Alcuni giorni dopo un uomo è stato ucciso con le stesse modalità. "Quelli che hanno il colore di pelle (albino) sono minacciati perchè sarebbero diventati per alcuni merce di scambio, per questo si è deciso di mettere al riparo chiunque abbia la pelle bianca. Un testimone racconta "vicino a me dei criminali hanno ucciso una ragazza che somiglia ai miei bambini, le hanno tagliato le braccia, hanno raccolto tutto il suo sangue, ho paura per i miei figli".
"Le minacce contro gli albini sono assolutamente reali - dice il Procuratore - Richard ad esempio è stato inseguito da quattro persone armate di fucili e ha trascorso due giorni nella foresta. Questa gente dice di poter guadagnare 600 milioni di scellini (380.000 euro) per ogni corpo di albino. La questione degli albini deve diventare una questione nazionale perché ormai supera l'ambito della nostra provincia. Ciò che avviene è spaventoso perché ormai gli albini sono considerati una fonte di reddito in questo paese, in cui c'è chi è disposto a uccidere per 10.000 franchi burundesi, "sette euro".
Io non ho parole....

1 commento:

lara ha detto...

già,è davvero orribile che esistano queste persone senza scrupoli.brrr,mi vengono i brividi solo a pensarci :|

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, a chi dice il contrario dò io una testata, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e si vede benissimo. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini qui postate sono MIE o gentilmente offerte da Google. Qualora gli autori avessero qualcosa da dire al riguardo, possono contattarmi, ci prendiamo un caffettino ed io provvederò a rimuovere il contenuto contestato se mi pagano il caffè.